Scarola alla napoletana: la ricetta per non sbagliare

1 su 52 su 53 su 54 su 55 su 5 24 voti, media: 4,67 su 5
Loading...Loading...

Un contorno di una bontà inaspettata, perfetta anche come ripieno per la pizza!

  • Dosi per: 4 persone
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Tempo Totale: 25 Minuti
scarola-alla-napoletana-ridtorante-grano

La scarola alla napoletana è una ricetta che lascia il segno: non la semplice verdura all’agro né la più pesante verdura ripassata in padella. Un piatto semplice in bocca, che riesce a dare equilibrio ai tanti “piccoli” ingredienti che la compongono.

La scarola alla napoletana è un contorno che possiamo preparare tutto l’anno. Per prepararla, basta aggiungere alla scarola i seguenti ingredienti: olive (Itrane, ovviamente!), uvetta, acciughe e noci (o pinoli). Ognuno di questi ingredienti partecipa al gioco di contrasto tra amaro, dolce e salato tipico della scarola alla napoletana.

Come ogni ricetta che vi propongo, è legata a ricordi di infanzia: essendo cresciuto a Napoli, la scarola napoletana non poteva di certo mancare! Mio padre era famoso per la sua pizza ripiena di scarola alla napoletana, ma io non l’amavo e lo costringevo a prepararmi una pizzetta rossa…

Ingredienti

  • 1 scarola
  • 2 acciughe filetti sott'olio
  • 15 olive nere di Gaeta
  • 50 gr uvetta
  • 30 gr pinoli
  • q.b. sale
  • q.b. olio extravergine di oliva

Procedimento

  1. Pulire la scarola accuratamente e affettare le foglie, poi buttarle in abbondante acqua salata bollente per 10 minuti. Trascorso il tempo, scolare.
  2. Riscaldare in una padella 3 cucchiai di olio, poi aggiungere l'aglio in camicia e i filetti di acciughe e lasciare soffriggere.
  3. Dopo di che, aggiungere la scarola e lasciare cuocere con il coperchio e fuoco medio basso per 10 minuti.
  4. Aggiungere infine le olive Itrane, l'uvetta e i pinoli. Far saltare per 10 minuti e servire a tavola!

Il consiglio di chef Frisone

La ricetta della scarola alla napoletana è difficile da sbagliare. L’unico rischio che si corre è quello di ritrovarsi nel piatto una scarola troppo amara: ricordiamoci sempre che la scarola appartiene alla famiglia delle cicorie! Il consiglio è dunque quello di sbollentare sempre la scarola prima di ripassarla in padella: si eliminerà così l’eventuale retrogusto troppo amaro.

Se siete amanti del piccante, aggiungete un pò di peperoncino, perfetto per completare il piatto.

Un ultimo consiglio che mi sento di dare è quello di farne sempre un pò più del previsto per utilizzarla come ripieno della pizza o focaccia: non si può dire di amarla se non avete mai assaggiato la pizza ripiena con la scarola alla napoletana!